married

Collezionare matrimoni

Sposarsi di certo non è cosa da poco la maggior parte delle persone, soprattutto donne, passa oltre un anno della propria vita a organizzare il matrimonio dei sogni e soprattutto nella scelta dell’abito, della sala per il ricevimento che deve essere rigorosamente addobbata in modo che sia in pendant con l’abito, il bouquet le bomboniere. E se la prima volta qualche dettaglio dovesse essere non curato, c’è sempre la possibilità di replicare in seconde nozze.

Le seconde nozze in Italia

Sono così importanti i dettagli? Certamente sì, al punto che sono in molti a collezionare matrimoni, fino a realizzare quello dei sogni. In realtà il numero delle separazioni è in calo, molto probabilmente perché ci si sposa sempre più tardi e magari dopo lunghi periodi di convivenza e con figli al se

guito, ma sono sempre più i divorziati che decidono di rifarsi una vita. Gli ultimi dati disponibili sono del 2015, anno in cui ci sono state ben 33.579 seconde nozze, quasi 3000 in più rispetto all’anno precedente al punto da coprire il 17% del totale dei matrimoni celebrati.

 

A collezionare matrimoni, a sorpresa, sono più gli uomini. Il dato è talmente rilevante che vi sono ovunque codici di comportamento per organizzare al meglio le seconde nozze, cercando di rispettare il bon ton pur senza rinunciare dalla passione per i preparativi del matrimonio.

 

Come si organizza il secondo matrimonio?

 

In linea di massima non vi sono grandi differenze, non potendosi celebrare in chiesa molti prediligono delle ville anche per la celebrazione e in questo caso vi è il doppio allestimento, esterno per la celebrazione e in sala ricevimento per il banchetto nuziale. Solitamente in seconde nozze vi è una maggiore disponibilità economica e quindi si tende a spendere di più per il singolo ospite, riducendo invece il numero degli invitati, e curando di più la ricercatezza di alcuni particolari, come la cura per l’allestimento della sala. Molto importante è l’abito della sposa che in seconde nozze solitamente è meno principesco, ma più lineare, semplice, elegante. Molte prediligono il tailleur in toni chiari, ma c’è anche la sposa più sbarazzina che opta per un abito alle ginocchia, molto meno utilizzato è l’abito lungo.

Per il ricevimento sono in molti a prediligere il matrimonio al pomeriggio e quindi un ricco buffet organizzato con molta eleganza e portate molto particolari ed elaborate. Ovviamente l’allestimento della sala ricevimento deve essere in linea anche con il tipo di cerimonia che si celebra, non possono mancare addobbi e fiori.

 

Seconde, o oltre, nozze VIP

Di certo molti VIP fanno scuola nel collezionare matrimoni. Certamente non tutte sono delle aspiranti Liz Taylor che nella sua vita ha collezionato 7 mariti e 8 matrimoni,(ha sposato due volte di seguito Richard Burton conosciuto sul set di Cleopatra) stabilendo un vero e proprio record. Tornando ai vip nostrani attuali, proprio quest’estate è stato celebrato il secondo matrimonio della modella Bianca Balti. Secondo quanto riportato da pugliacatering.com la cerimonia è stata curata nei minimi dettagli prevedeva la presenza di pochi intimi, le figlie avevano l’importante ruolo di damigelle e il tutto è avvenuto in un ranch in California, l’abito, lungo, era rigorosamente bianco e firmato Dolce & Gabbana. Seconde nozze anche per Michelle Hunzicker che, dopo anni dal divorzio con Eros Ramazzotti, è convolata a nozze con Tomaso Trussardi da cui ha avuto due figlie. Anche in questo caso abito bianco lungo e sala ricevimento allestita a Villa Trussardi.

 

A collezionare matrimoni in Italia però è stato un uomo, Maurizio Costanzo che si è sposato per ben 4 volte, si direbbe il fascino della cultura. Il primo matrimonio risale a quando aveva 25 anni ed era con una fotografa Lori Sammartino, il secondo con Flaminia Morandi, a questo segue una lunga convivenza con Simona Izzo, il matrimonio con Marta Flavi e, infine, il matrimonio con Maria De Filippi nel 1995.

 

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *