Viaggio in Auto: Come affrontarlo nel migliore dei modi

Uno degli hobby preferiti da chi ha tanto tempo a disposizione, è quello del viaggio in auto. Ma prima di affrontarne uno, quali sono gli elementi indispensabili da non dimenticare?

Affrontare un viaggio con il proprio veicolo, non è una situazione da sottovalutare. Ci dev’essere una pianificazione ben precisa, e si deve fare in modo di esser sempre pronti a qualsiasi imprevisto.

Mappe o GPS a portata di mano

Da bravo hobbista sai bene che GPS o mappa stradale è la prima cosa che conta, quando si deve affrontare un viaggio in auto. Il trucco è eseguire un’ottima pianificazione.

Naturalmente gli sconvenienti sono sempre dietro l’angolo, per tal motivo è sempre bene tenere sotto controllo la situazione, verificando l’autostrada, nello specifico: meteo, traffico o eventuali punti di rifornimento.

L’autostrada A35 ci consente di raggiungere Milano, Bergamo o Brescia in pochissimo tempo, anche se con un costo leggermente superiore rispetto alla sua sorella A4, intrapresa l’A35 potrete viaggiare comodamente per raggiungere la direzione a voi più congeniale, sfruttando il fatto che sia ancora poco trafficata, vi permetterà di risparmiare tempo e stress durante il viaggio.

Prima del viaggio, non dimenticare di fare un check-up completo al tuo veicolo, per verificare la presenza di eventuali anomalie.

Cose da non dimenticare in viaggio

Un bravo viaggiatore sa bene cosa portare e soprattutto quali sono gli oggetti e le cose da non dover mai dimenticare.

Tra l’altro una buona organizzazione di valigie, aiuterà a non dimenticare o lasciare niente al caso. Si potrebbero suddividere i grandi bagagli e necessari in un secondo momento, da posizionare sul bagagliaio.

Le borse più piccole, da portare sempre con se, includendo un kit per “sopravvivere”, e non solo composto da beveraggio e cibo, ma ad esempio dai medicinali, cure mediche e qualsiasi altra cosa che possa salvarvi in situazioni d’emergenza.

Nel 2017 è inevitabile non portare con sei i dispositivi elettronici, quindi di altrettanta importanza sono i caricatori e dipende il luogo in cui si fa visita, anche degli adattatori per le proprie prese. Alcuni paesi infatti, posseggono un’alimentazione differente,

Qualora chi decidesse di partire e vuole dire addio alle classiche e noiose mappe stradali, non si dimentichi che per far funzionare correttamente un GPS è essenziale avere una connessione dati sul proprio smartphone.

L’alternativa potrebbe essere quella di utilizzare delle mappe offline, come ad esempio Google Maps che da un periodo offre questa bellissima opportunità.

Itinerari e punti di interesse

Affinché il viaggio prosegua nel migliore dei modi, uno degli step essenziali è pianificare giorno per giorno, e stabilire cosa vedere in una determinata città.

Bisognerà anche scegliere le tappe e le ore in cui il traffico è meno presente. Per ultimo ma non importanza, non dimenticate i possibili intrattenimenti per spezzare il tempo del lungo viaggio.

Ad esempio lo stereo per ascoltare musica, con una penna USB per riprodurre i brani. Oppure acquistate degli audiolibri di ogni genere, in modo tale da poter sentire le storie attraverso una voce narrante

 

 

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *