come valorizzare un sottotetto

Valorizzare un piccolo sottotetto; un hobby utile e piacevole

Chi vive in un’abitazione indipendente dotata di un piccolo sottotetto ha davvero una grande opportunità, ovvero quella di curare questo spazio per renderlo utile, funzionale ed esteticamente piacevole.

In Italia le case con sottotetto non sono diffusissime, questo va detto, ma comunque non sono affatto poche, e in troppe occasioni i loro proprietari sottovalutano l’ottimo potenziale di tali ambienti.

Un sottotetto è liberamente ristrutturabile?

Ovviamente il sottotetto è a tutti gli effetti una parte dell’immobile, di conseguenza se si hanno dei progetti rilevanti, come ad esempio aprire una finestra, trasformare quest’ambiente in una sorta di stanza supplementare o realizzare delle strutture fisse, è fondamentale rivolgersi a un professionista che sappia indicare quale iter seguire, tenendo in considerazione ciò che è disposto dalle vigenti leggi e dai vari regolamenti locali.

In quest’articolo vogliamo tuttavia soffermarci sulle riqualificazioni più semplici, quindi quelle che si possono eseguire senza doversi rivolgere a un professionista e senza avere particolari ambizioni: vogliamo dunque parlare della valorizzazione dei sottotetti come un semplice hobby.

L’accesso al sottotetto: come provvedere

Anzitutto, bisogna sottolineare il fatto che il sottotetto non è una stanza, di conseguenza nella grande maggioranza dei casi non è collegato al piano inferiore con una scala: è proprio questa una delle ragioni per cui i proprietari di immobili come questi tendono a scoraggiarsi nell’intento di valorizzare questi spazi interni.

Porre rimedio a questa mancanza è in realtà semplicissimo: in commercio ci sono tante scale per soppalchi che abbinano la sicurezza a un piacevole design: in un e-commerce specializzato quale Giffi Market è possibile individuare tanti diversi modelli.

Queste scale, è utile sottolinearlo, possono essere spostate con la massima facilità grazie alla loro leggerezza, evitando così inutili ingombri.

Pulizia e deumidificazione

I sottotetti a cui si accede molto di rado tendono inevitabilmente ad essere sporchi e trascurati, di conseguenza in un processo di recupero di questi spazi può essere senz’altro un ottimo punto di partenza eseguire una pulizia molto scrupolosa; se il sottotetto è dotato di una finestra, anche molto piccola, è molto importante arieggiarlo.

Un altro problema molto frequente nei sottotetti domestici è l’umidità, la quale, oltre ad essere fastidiosa, a lungo andare può comportare dei danni rilevanti agli elementi strutturali che compongono quest’ambiente.

Per fronteggiare questa criticità esistono diverse soluzioni assolutamente low cost, come ad esempio i classici deumidificatori: parallelamente ai modelli elettrici, relativamente a cui c’è solo l’imbarazzo della scelta, sono disponibili anche i cosiddetti deumidificatori a sali, economici e molto interessanti nei risultati che sanno garantire.

Rivestimenti low cost per il pavimento

È altrettanto frequente che il sottotetto presenti una pavimentazione in condizioni critiche, magari composta da travi di legno dalle superfici compromesse oppure da altri elementi scoscesi.

Una soluzione molto interessante per migliorare le condizioni di queste superfici spendendo poco ed evitando di compiere operazioni costose è la seguente: si può ricoprire l’intera superficie con degli elementi plastici o in gomma, i quali possono essere acquistati “a metro” presso la grande distribuzione, oppure in piccole unità modulari, molto scelte per le palestre.

In questo modo, dunque, posare degli oggetti e muoversi nel sottotetto non sarà più un problema.

Una volta migliorate le generali condizioni di questo spazio è possibile valorizzarlo a proprio piacimento.

Come utilizzare un sottotetto senza eseguire complesse opere edili

Può essere un’ottima idea quella di collocare, in questo spazio indoor così particolare, dei piccoli scaffali, magari realizzati in metallo: spendendo solo pochi euro è possibile trasformare il classico “sgabuzzino” in uno spazio in cui conservare gli oggetti più disparati in un modo perfettamente ordinato.

È probabilmente questo il modo ottimale di sfruttare un sottotetto dalle dimensioni contenute, senza dover compiere delle operazioni edili per cui è necessario richiedere autorizzazioni e consulenze professionali.

Basta davvero poco per fare in modo che anche il più semplice dei sottotetti riesca a rivelarsi utile e funzionale per l’abitazione, soprattutto nell’ottica dell’ottimizzazione degli spazi.

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *